Richiesta documentazione sanitaria

 

La richiesta della copia della cartella clinica o di altra documentazione sanitaria (certificato di ricovero, cartella ambulatoriale, verbale Pronto Soccorso, copia radiografie, ecc.) può essere effettuata dal diretto interessato o da una persona delegata direttamente allo sportello preposto.

E' possibile, inoltre, richiedere copia della suddetta documentazione anche a mezzo posta o via fax, purchè corredata di copia di valido documento di riconoscimento dell'intestatario della documentazione.

 

P.O. Garibaldi-Centro

Ufficio Cartelle Cliniche

Padiglione 11, Piano Terra

Tel. 095-7594231 - Per informazioni telefoniche, chiamare il giovedì e il venerdì, ore 12:00 - 13:00

Fax: 095-7594267

Orario di ricevimento: dal Lunedì al Mercoledì, ore 08:00 - 12:00 / Martedì, ore 15:00 - 17:30

 

P.O. Garibaldi-Nesima

Ufficio Cartelle Cliniche

Corpo E, Piano Terra

Tel. 095-7595285 - Per informazioni telefonica chiamare dal lunedì al venerdì, ore 12:00 - 13:00

Fax: 095-7595731

Orario di ricevimento: Lunedì, Mercoledì e Venerdì, ore 09:00 - 12:00 / Martedì, ore 15:00 - 17:00

 

Informazioni per richiedere documentazione sanitaria

Chi può richiedere e ritirare la cartella clinica 

Copia di cartella clinica o di altra documentazione sanitaria può essere richiesta da: 

diretto interessato

dal paziente maggiorenne o minorenne emancipato, al quale la documentazione clinica si riferisce.

minore 

dai genotori che esercitano la responsabilità genitoriale ovvero al genitore affidatario. Nel caso di revoca della responsabilità ad entrambi i genitori, legittimato a richiedere copia è il tutote.

paziente interdetto o inabilitato

nel caso di interdetto per grave infermità di mente (art. 414 c.c.) la richiesta deve essere formulata dal tutore il quale deve produrre certificazione idonea ad attestare il proprio stato, quale la copia della sentenza; nel caso di inabilitato (art. 415 c.c.) la volontà del richiedente deve essere integrata da quella del curatore.

parenti del deceduto

dali eredi legittimi o testamentari del paziente deceduto. In tali casi, dovrà essere provata detta qualità con dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, ai sensi del DPR n. 445/2000.

 

 Modulistica

Per ricevere la documentazione sanitaria, deve essere compilata apposita richiesta firmata dal titolare della cartella con copia di un valido documento di riconoscimento.

MODULO RICHIESTA CARTELLA CLINICA P.O. GARIBALDI CENTRO

MODULO RICHIESTA CARTELLA CLINICA P.O. GARIBALDI NESIMA

 

La richiesta può essere presentata anche da un soggetto delegato il quale dovrà esibire, oltre alla delega al rilascio, copia di un valido documento di riconoscimento proprio e del delegante.

MODULO DELEGA RICHIESTA CARTELLA CLINICA P.O. GARIBALDI CENTRO

MODULO DELEGA RICHIESTA CARTELLA CLINICA P.O. GARIBALDI NESIMA

 

 Pagamento

Per il rilascio della documentazione sanitaria il richiedente dovrà provvedere al pagamento dei diritti d'ufficio pari a euro 15 per ogni cartella richiesta relativa all'anno in corso, mentre pari a euro 25 per ogni cartella relativa agli anni pregressi. Per il rilascio di documentazione sanitaria riferita ad annualità pregresse viene applicata una maggiorazione pari auero 10 quali diritti di ricerca.

Il richiedente deve inoltre provvedere al pagamento delle spese di spedizione, pari a euro 7, qualora la documentazione venga inviata mediante plico postale all'indirizzo del richiedente.

Il suddetto pagamento portà essere effettuato presso l'Ufficio Ticket di ciascun Presidio Ospedaliero  oppure tramite bonifico bancario al seguente c/c bancario:  BANCA NAZIONALE DEL LAVORO - IT60C0100516900000000218900

 

Ritiro cartella clinica 

La documentazione richiesta potrà essere ritirata da uno dei soggetti sopra menzionati presso gli Uffici Cartelle Cliniche dell'ARNAS Garibaldi oppure potrà essere richiesta la spedizione al domicilio dell'interessato o ad altro indirizzo indicato.

La richiesta di copia della cartella clinica sarà evasa in tempi compatibili con gli adempimenti amministrativi di Legge.

Una volta che la documentazione è stata predisposta, il richiedente sarà contattato per il ritiro.

Trascorsi sei mesi dalla data di produzione delle copie documentali, in caso di mancato ritiro delle stesse, l'Amministrazione procederà alla distruzione delle stesse, nel rispetto delle normative in tema di tutela dei dati sensibili. L'accesso alla documentazione, dopo la distruzione delle copie, sarà possibile previa produzione di nuova richiesta e relativo pagamento dei diritti d'Ufficio.